Regolamento

REGOLAMENTO GENERALE

 
Il presente regolamento generale, esposto all’entrata e all’interno del Camping, è necessario per garantire a tutti un ordinato e sereno utilizzo della struttura. Il soggiorno nel Camping implica l'accettazione totale del presente regolamento, la cui inosservanza comporta l'allontanamento dal Camping del trasgressore e, dove previsto, l’eventuale segnalazione alla pubblica autorità.
 
Al loro arrivo gli ospiti devono consegnare alla reception un documento d’identità. L'ospite sorpreso senza essere registrato verrà allontanato dal Camping e sarà perseguibili per violazione del Regolamento di PS e degli articoli del codice penale: n° 614 violazione di domicilio, n° 633 invasione di terreni ed edifici, n° 624 furto di servizi e reato di truffa contrattuale.
 
I visitatori possono entrare esclusivamente a piedi e devono venir accolti alla reception dai clienti già presenti in campeggio.
 
Nel periodo dal 01.06 al 15.09 le auto possono sostare esclusivamente nei parcheggi (non custoditi) ed esporre in modo visibile (sul parabrezza lato guida) il pass auto consegnato all’arrivo. La direzione non risponde di danni, furti o atti vandalici causati agli autoveicoli.
 
Non si accettano minorenni se non accompagnati da genitori o da persone che ne abbiano la patria potestà con i quali alloggeranno durante il soggiorno. I genitori, responsabili dei propri figli, si impegnano a far rispettare il regolamento facendo in modo che si comportino in maniera educata e rispettosa senza quindi recare disturbo agli altri campeggiatori. È altresì vietato correre senza controllo in bicicletta. In piscina è richiesta la massima attenzione. Chi non si comporta in modo adeguato verrà allontanato.  
 
I bambini sotto gli otto anni devono essere sempre accompagnati da una persona adulta ai servizi igienici e sorvegliati in piscina, ai giochi e durante le attività di animazione.
 
I cani sono accettati a condizione che vengano tenuti sempre al guinzaglio. È vietato portarli in piscina e ai servizi igienici.   I cani sono ammessi nei bungalow solo previa autorizzazione da parte della direzione. Sono soggetti al pagamento della tariffa riportata nel listino “Camping”.
 
È severamente vietato danneggiare le piante.
 
È vietato accedere ai bagni durante le pulizie.
Invitiamo gli ospiti a lasciare WC e lavandini puliti dopo l’uso, segno di educazione e civiltà.
 
La spazzatura deve essere depositata dall'ospite negli appositi cassonetti che si trovano all'interno del Camping.
 
È proibito qualsiasi rumore, compreso un tono di voce alto. L'uso della televisione e della radio è consentito con estrema moderazione.
 
È tassativamente vietato applicare recinzioni di qualsiasi natura e coprire la piazzola con teli legati alle piante o ai pali.
 
È consentito l’uso del barbecue a carbone esclusivamente se non arreca disturbo ai vicini ed in condizioni meteorologiche favorevoli. Colui che provochi maldestramente un incendio sarà ritenuto responsabile dei danni causati.
 
La direzione del Camping non risponde dell'ammanco di oggetti   e dei danni causati da eventi naturali.
 
È assolutamente proibito manomettere o modificare le colonnine elettriche: ogni piazzola dà diritto ad un una sola presa. Chi provoca l’interruzione dell’energia elettrica sarà tenuto a risarcire i danni agli altri campeggiatori ed eventualmente anche al Camping.
 
È vietato il gioco del calcio, bocce, pallavolo, tennis ecc. al di fuori delle aree all'uopo destinate. L’uso delle attrezzature sportive e di svago avviene a rischio e pericolo dell’utente.
 
L’accesso alla piscina è soggetto al rispetto del regolamento ivi esposto.
 
Il personale del Camping è tenuto a far rispettare il regolamento nei confronti di chiunque.
 

REGOLAMENTO PISCINA

Consigliamo ai nostri ospiti di osservare scrupolosamente le indicazioni fornite dal personale addetto e riportate nel seguente regolamento. 
È obbligatorio fare la doccia prima dell’ingresso in acqua L'accesso allo scivolo deve avvenire in modo ordinato ed in sicurezza evitando che, sia sulla rampa che sul piano, si verifichino sovraffollamenti. Non è consentito accedere allo scivolo con oggetti di qualsiasi tipo. È vietato fare i tuffi, correre e introdurre in acqua palloni e giochi gonfiabili in generale e praticare giochi se non organizzati dagli animatori.
Lettini e sedie sdraio sono a disposizione gratuitamente fino ad esaurimento.
Gli oggetti lasciati incustoditi verranno rimossi dai bagnini.
In caso di condizioni atmosferiche avverse, la Direzione provvederà a chiudere la piscina.
La Direzione declina ogni responsabilità per urti e/o collisioni e/o cadute avvenuti all’interno della piscina in generale, durante i giochi acquatici o nelle vasche di ammaraggio.

La Direzione non risponde dei danni causati dall’imprudenza, dall’imperizia e/o dalla negligenza degli ospiti.
La Direzione declina ogni responsabilità sugli oggetti lasciati incustoditi o dimenticati all’interno della piscina.
La direzione ringrazia per la collaborazione e augura un piacevole soggiorno. 

POLITICA PER L’AMBIENTE

Il Campeggio Baia del marinaio è una struttura turistica, situata a Vada, a due passi dal centro abitato e dal mare. Il Campeggio è vicino a numerosi centri di rilevante interesse culturale e storico come Pisa, Firenze, Siena, Volterra, ma anche Bolgheri, Suvereto, Baratti e Populonia e da sempre dimostra una particolare attenzione alle tematiche ambientali.
La presente Politica Ambientale rappresenta l’impegno del campeggio Baia del marinaio verso l’ambiente che si concretizza con:
  • Acquisto di energia proveniente da fonti rinnovabili;
  • Incentivazione della raccolta differenziata e riduzione della quantità dei rifiuti prodotti sia da parte dei dipendenti sia da parte degli ospiti;
  • Utilizzo di lampadine a basso consumo energetico;
  • Promozione dell'uso dei mezzi di trasporto collettivo sia pubblico che privato;
  • Sensibilizzazione dei dipendenti sul risparmio di energia e di acqua e sul corretto utilizzo dei prodotti chimici per la pulizia;
  • Sensibilizzazione degli ospiti sul risparmio di acqua ed energia mediante informative.
 
Ai clienti viene richiesto di prestare maggiore attenzione ai propri comportamenti che possono generare impatti ambientali, mentre ai dipendenti ed ai fornitori si chiede di collaborare al massimo rispettando le linee di condotta dettate dalla Direzione.